Con Doc, via alla formazione
per i parts manager

Se le parole hanno un senso, vorrà pur dire qualcosa se 'magazziniere' nel vocabolario Doc è diventato 'parts manager', 'responsabile ricambi'. Il politically correct non c'entra, è piuttosto la presa d'atto di un ruolo centrale e in trasformazione. Da qui a un corso di formazione mirato il passo è breve. Lo abbiamo fatto con il presidente del consorzio, Giorgio Boiani.

Dov'è finito il magazziniere?
Ovviamente c'è ancora, ma rinominandolo - come già abbiamo fatto per il service manager, cioè il responsabile assistenza - vogliamo mettere l'accento sulle sue competenze, estremamente professionali. Il parts manager è l'anello più importante della nostra catena, per le sue mani passa il business ma passano anche le fortune e le sfortune della concessionaria. 

In che senso?
È un uomo che acquista e che deve vendere. Spesso il titolare della concessionaria non riesce a tenere sotto controllo lo stock, il magazzino. Il parts manager ha una grande responsabilità e va sostenuto nel suo compito.

Da qui l'idea del corso di formazione?
Abbiamo pensato di strutturare un contest vero e proprio, che permetta al magazziniere della singola concessionaria di disporre di elementi oggettivi per valutare l’andamento della sua attività; indicatori che gli consentano di verificare mensilmente insieme al promoter Doc il risultato ottenuto rispetto a quello che era stato espresso l’anno prima o anche il mese prima. Non solo. Grazie a un algoritmo potrà capire qual è la sua posizione rispetto alle altre concessionarie socie Doc.

Una gara?
Non direi, non è una competizione ma un confronto oggettivo e democratico. Misureremo i risultati di fatturato sviluppato tra agosto e dicembre e a gennaio 2018, in occasione della cena di fine anno che ormai è diventata la cena di inizio anno, premieremo i risultati migliori.
Contestualmente alla misurazione dei risultati abbiamo pensato a dei momenti di formazione per dare modo ai responsabili di magazzino di crescere professionalmente.

Ed eccoci al fine settimana del 6-8 ottobre...
...a Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto. Il sabato sono previste due sessioni: al mattino la parte commerciale dedicata all’attivita del consorzio e alla presentazione dei nuovi strumenti (logistica integrata, tracciamento colli…), mentre al pomeriggio due formatori del mondo dell'auto lavoreranno in modo dinamico con il magazziniere per migliorare le sue capacità relazionali e comportamentali.
Ovviamente non mancheranno momenti ludici in stile Tour Incontri.

Ha già un'idea dei partecipanti?
Al momento abbiamo 45 iscritti in rappresentanza della quasi totalità delle aziende socie, e parteciperanno anche alcuni promoter, esponenti del Cda e di GC Gestione Consorzi.

Gli autoriparatori clienti si sentiranno trascurati...
Stiamo lavorando anche per loro, stiamo mettendo in cantiere una grande festa in primavera. Ora, però, la scena è dei magazzinieri, anzi, dei parts manager.

  • Superammortamento auto da prorogare
    22 novembre 2017 - Il disegno di legge di Bilancio 2018 prevede la proroga dell’agevolazione relativa agli investimenti in beni materiali strumentali nuovi, escludendo però le autovetture. A tal riguardo, il settore automotive, che rappresenta l’11 per cento del Pil italiano e che garantisce occupazione per oltre 1,2 milioni di addetti...

  • Uomini al volante pericolo costante
    20 novembre 2017 - Musica per le orecchie delle signore al volante, da sempre considerate "un pericolo costante" o "parlante" che dir si voglia. A smontare il luogo comune è una ricerca del norvegese Institute of Transport Economics, pubblicata su Frontiers in Psychology, che ha analizzato come i tratti della personalità influenzino la distrazione...

  • Mercato Europa, ottobre in ripresa
    17 novembre 2017 - Il mercato dell'auto europeo torna a crescere dopo il calo del 2 per cento registrato a settembre: le immatricolazioni nel mese di ottobre nei 28 Paesi Ue più Efta, secondo i dati dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei, sono state 1.207.982, il 5,9 per cento in più dello stesso mese del 2016. Nei dieci mesi 2017 sono state vendute...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK