Chi siamo

Il Consorzio DOC Ricambi Originali prende forma nella primavera del 2004 per iniziativa di un gruppo di concessionari della provincia di Lecco.

A seguito di esigenze comuni, richieste di operatori del settore (officine e carrozzerie) e sulla scia di esperienze consortili già esistenti in altre regioni d'Italia, un primo gruppo di concessionarie (10 sono i soci fondatori) costituisce nel Marzo 2005 il consorzio DOC per la distribuzione dei ricambi originali agli operatori indipendenti. Nello stesso anno si aggregano concessionarie delle province di Como e Sondrio. Come ultimo tassello, nel maggio 2007, inizia l'attività anche la provincia di Monza e Brianza.

Il successo dell'idea, unito alle capacità imprenditoriali delle concessionarie associate, ha reso poderosa la crescita della struttura che conta oggi 22 furgoni addetti alla distribuzione e 10 promotori commerciali che offrono un'ampia gamma di servizi a più di 1.300 autoriparatori sparsi sul vasto territorio.

Lo scopo del consorzio DOC è quello di permettere alle migliori officine e carrozzerie di beneficiare di un servizio di consegna giornaliero preciso e puntuale di ricambi originali e garantiti di tutte le marche; di creare, insomma, una rete unita che aumenti competenza e professionalità a difesa del consumatore finale.

 

ORGANIGRAMMA

PRESIDENTE - Giorgio Boiani

CONSIGLIERI:

Asperti Giuseppe
Casati Marco
Cogliati Lorenzo
Glabusera Luisa
Negri Alberto
Peduzzi Marco
Penati Elio
Vanoni Marco
Villa Matteo
Vittani Lorena

  • Revisioni, +2,8% nel 2017
    21 febbraio 2018 - È di 2,95 miliardi di euro la cifra che gli italiani hanno speso nel 2017 per far revisionare le loro auto presso le officine private autorizzate, il 2,8 per cento più dei 2,86 miliardi spesi nel 2016. Nella somma sono compresi il pagamento della tariffa fissa che ammonta a 950,9 milioni di euro (+1,9 per cento rispetto all'anno prima) e il costo...

  • È primo, ma con lo stipendio tagliato!
    19 febbraio 2018 - Potremmo dire che a volte anche i ricchi piangono. E forse, è un po' quello che deve essere accaduto a Carlos Ghosn, dal 2009 alla guida del colosso automotive Renault-Nissan. Al pur bravo manager di origini brasiliane infatti, non è bastato portare il brand franco-nipponico in testa alle classifiche mondiali di vendite, spodestando...

  • Lunga vita a benzina e diesel!
    17 febbraio 2018 - Tutti a parlare di elettrico, ma benzina e diesel continuano a essere il carburante del futuro. Secondo un ricerca Ipsos MORI commissionata da Mazda a livello europeo, il 58 per cento degli 11.008 automobilisti intervistati ritiene che ci siano ancora "molte innovazioni e miglioramenti da apportare ai motori a benzina e diesel"...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK